Caricamento...
Cessione del quinto dello stipendio2017-02-23T14:49:46+01:00

FAQ – Cessione del quinto dello stipendio

Cessione del quinto dello stipendio per i dipendenti statali, pubblici o privati. Consulta nell’elenco delle domande e trova subito le informazioni che cerchi.

Posso contrarre una cessione del quinto se verso il mio TFR ad un Fondo Pensionistico Complementare?2017-02-23T18:50:09+01:00

Sì, il TFR maturato e maturando può essere vincolato a garanzia del prestito anche se accantonato presso un Fondo Pensionistico Complementare salvo in alcuni casi nei quali il Fondo pensionistico non è escutibile.

Se decido di licenziarmi e ho una cessione del quinto dello stipendio in corso cosa succede?2017-02-23T18:50:28+01:00

In questo caso, l’ amministrazione di appartenenza verserà il TFR che hai maturato fino a quel momento all’ente erogante, nel caso in cui l’importo del TFR supera il debito residuo il TFR in eccedenza ti verrà versato.

Con un mutuo e con altri prestiti personali in corso, è possibile richiedere la cessione del quinto dello stipendio?2017-02-23T18:54:05+01:00

Si, in quanto gli altri finanziamenti non influiscono nella valutazione della richiesta di cessione del quinto.

E’ possibile estinguere anticipatamente un prestito di Cessione del Quinto?2017-02-23T18:56:24+01:00

Sì, è possibile in qualunque momento recuperando gli interessi non maturati.

l datore di lavoro si può opporre alla richiesta di Cessione del Quinto da parte del dipendente?2017-02-23T18:56:42+01:00

No. Il datore di lavoro è obbligato ad accettare una richiesta di cessione del quinto. La cessione del quinto è un diritto del lavoratore.

Quale normativa disciplina la Cessione del Quinto?2017-02-23T18:54:39+01:00

Le cessione del quinto dal punto di vista legislativo e normativo è regolamentata dal D.P.R. 180/50 aggiornato dalla Legge 14 maggio 2005, n. 80 e successivo D.P.R. 895/50.

Posso richiedere la cessione del quinto senza la presenza di garanzie materiali?2017-02-23T18:55:10+01:00

Sì.E’ sufficiente la garanzia del TFR, la stipula di due polizze assicurative (Rischio Vita e Rischio Impiego) e la trattenuta diretta in busta paga.

Quali sono le garanzie richieste da chi eroga una Cessione del Quinto?2017-02-23T18:55:17+01:00

Costituzione di un vincolo sul TFR, per le sole categorie per cui ne è contrattualmente previsto l’accantonamento, per garantire il rimborso del prestito in caso di cessazione del rapporto di lavoro, qualunque ne sia la causa.
Stipula di una polizza assicurativa, obbligatoria per legge, a copertura di rischio vita e rischio impiego.

Come avviene il rimborso del prestito e su quante mensilità avviene?2017-02-23T18:55:24+01:00

La rata di rimborso è mensile e viene trattenuta su ogni busta paga mensile o pensione, direttamente dal datore di lavoro o Ente Pensionistico che provvede a versarla alla banca. Le rate sono 12 all’anno, non verrà applicata la trattenuta sulla tredicesima mensilità e sulla quattordicesima mensilità.

E’ obbligatoria una copertura assicurativa per la cessione del quinto?2017-02-23T18:55:39+01:00

Si, è obbligatoria per legge la sottoscrizione di una polizza contro il rischio vita (per tutte le tipologie di clientela) e di una contro la perdita dell’impiego (per i soli lavoratori dipendenti).

Fino a che età si può richiedere la Cessione del Quinto dello Stipendio?2017-02-23T18:55:47+01:00

Il lavoratore dipendente può richiederla dai 18 anni fino al raggiungimento del limite di età lavorativa, momento in cui la cessione in corso deve essere conclusa, mentre il pensionato non deve aver superato gli 84 anni alla scadenza.
Il dipendente pubblico e statale al raggiungimento della pensione può estinguere il prestito o traslarlo sulla pensione.

Qual è la durata di un prestito con Cessione del Quinto?2017-02-23T18:55:54+01:00

La durata massima consentita di una cessione del quinto è di 120 mesi mentre la minima è di 24 mesi.

Chi può avere la cessione del quinto?2017-02-23T16:19:21+01:00

Tutti i lavoratori dipendenti statali, pubblici e privati titolari di un contratto a tempo indeterminato ed i titolari di una pensione

Cosa è la cessione del quinto?2017-02-23T16:18:44+01:00

La Cessione del Quinto dello stipendio è un tipo di prestito personale non finalizzato a tasso fisso, per i dipendenti statali, pubblici e privati con contratto a tempo indeterminato e per i pensionati.
La Cessione del Quinto, disciplinata dal DPR 5/1/1950 n°180 e dal successivo Regolamento attuativo, si basa sulla facoltà dei dipendenti Statali, Parastatali degli Enti Locali e delle grandi Aziende, titolari di uno stipendio fisso e continuativo, di ottenere un finanziamento concordando di restituirlo con una trattenuta diretta sulla pensione.
Il nome si deve al fatto che l’importo massimo della rata di rimborso del prestito non può superare il valore di un quinto dell’importo totale della busta paga ma l’importo della rata può essere più basso in funzione dell’importo del prestito richiesto.

Quali sono i vantaggi della Cessione del Quinto rispetto ad un prestito tradizionale?2017-02-23T16:18:02+01:00
  • Semplicità nel poter usare il prestito come si desidera, senza doverne motivare la destinazione.
  • La durata del finanziamento può arrivare fino a 10 anni.
  • Firma Singola
  • Il prestito è assistito dalla copertura assicurativa in caso di decesso o di perdita dell’impiego.
  • Possibilità di ottenere il prestito anche in caso di pignoramento, protesti o disguidi finanziari.
  • Nessuna preoccupazione per il cliente grazie alla trattenuta diretta sulla busta paga o sulla pensione.
Il nostro sito internet utilizza Cookie di terze parti. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy e Cookie Policy.
Per disabilitare i cookie di terze parti o di tracciamento visualizzare le impostazioni.
Impostazioni
Accetto

Cookie di terze parti

Cookie di tracciamento